Miglior olio italiano | dove trovarlo?

By 4 Marzo 2021Luglio 8th, 2021Pregiudizi e luoghi comuni
degustazione olio

Miglior olio italiano | dove trovarlo? Leggo spesso nei vari commenti sparsi su facebook di gente che elogia una tipologia di olio, etichettandolo come miglior olio italiano.

In questo articolo voglio fare un pò di chiarezza e capire quali sono i passaggi che portano un olio ad essere il miglior olio italiano.

Inizio col dire che non è vero che solo in specifiche zone di Italia si produce il “miglior olio”. Sono luoghi comuni che lasciano il tempo che trovano.

Noi non ci basiamo sulle parole, ma bensì sui fatti, e quello che conta in questo caso, sono le procedure.  Da quando le olive sono sulla pianta a quando apriamo la nostra bottiglia di olio extravergine a casa.

Quello che andremo a vedere sono tutte le migliori pratiche agronomiche da attuare per produrre il “miglior olio italiano”.

Sei pronto? Seguimi.

miglior olio italiano | dove trovarlo?

Concimazione

Riuscire ad effettuare una concimazione naturale è il primo passo per garantire salute alla pianta e mantenere il terreno sempre ricco di microrganismi naturali.

Devi sapere che l’oliva non contiene solo il prezioso olio extravergine, ma è ricca di due sottoprodotti. La sansa vergine e l’acqua di vegetazione.

Questi sottoprodotti contengono molti elementi nutritivi:

  • Potassio;
  • Azoto;
  • Fosforo;
  • Magnesio.

Elementi essenziali per la nutrizione delle piante di ulivo.

Usandoli come concime naturale apportiamo un  miglioramento delle proprietà chimici-fisiche al terreno, mantenendo gli alberi forti ed in salute.

Se vuoi approfondire il discorso concimazione naturale leggi l’articolo: Concimazione Ulivi: Come Farla?

Potatura

La potatura è un’aspetto molto sottovalutato. Ma è una delle pratiche più importanti per avere un olio equilibrato nei profumi.

La gran parte degli olivicoltori per questioni economiche, la effettua una volta ogni 2 anni. In questo modo però si va incontro all’alternanza di produzione.

Per cui l’anno di troppa carica la pianta, non riesce a produrre la linfa necessaria, creando squilibri tra polpa e nocciolo. Con la conseguenza di produrre olii senza profumi e dal gusto amaro.

Per buona pratica va effettuata annualmente. In questo modo la pianta non subisce squilibri, ed avendo sempre la stessa produzione, porta a maturazione ottimale le olive.

Rispettando i tempi dettati dalla natura e donando tutti i profumi che la terra ci offre.

Maturazione. miglior olio italiano | dove trovarlo?

E’ di vitale importanza raccogliere le olive al perfetto stato di maturazione.

Perfetto stato di maturazione non vuol dire “verdi” come molti portano a pensare, ma bensì ad inizio invaiatura.

Quando l’oliva inizia a cambiare colore, dal verde passa al violaceo. E’ questo il momento in cui l’olio contenuto all’interno sprigiona il massimo dei profumi e delle sostanze organolettiche e nutritive.

Raccolta

Meno tempo passa dalla raccolta alla molitura, meglio è.

Perché una volta raccolta l’oliva dall’albero, inizia il processo di ossidazione. Più lungo è il tempo che passa dalla raccolta all’estrazione dell’olio più l’ossidazione sarà maggiore. Andando ad incidere sulla qualità del nostro extravergine.

Estrazione

Per essere certi di mantenere intatte tutte le proprietà dell’olio extravergine, bisogna estrarlo a freddo, senza superare i 27°C.

Ci sono impianti innovativi che lavorano per affioramento, grazie al diverso peso specifico. In questo modo si riesce ad estrarre tutte le preziose sostanze senza alterare le proprietà dell’olio.

Confezionamento. miglior olio italiano | dove trovarlo?

Per conservare l’intenso profumo di fresco, classico dell’olio appena fatto, è bene conservarlo nel migliore dei modi.

Prima di essere imbottigliato, bisogna conservato in cisterne di acciaio inox:

  • In assenza di ossigeno
  • Ad una temperatura compresa tra i 16° e i 20 °C
  • Lontano dalla luce solare

Infine l’olio extravergine di oliva deve essere confezionato in stagne o bottiglie di vetro scuro.

miglior olio italiano | dove trovarlo?

Come hai potuto capire non è la zona di produzione o la cultivar a stabilire la bontà dell’olio extravergine di oliva, ma bensì tanti fattori che gestiti nella maniera ottimale portano a produrre il miglior olio italiano.

Se vuoi essere certo di mettere in tavola solo il puro olio extravergine di oliva, non ti resta che acquistarlo sul nostro negozio online.

Noi Fratelli Carbone lo produciamo e lo spediamo dal Frantoio a casa tua senza intermediari.

A presto, Antonio.

Antonio Carbone nell'ilivetoA cura di Antonio Carbone

Co-fondatore del “Metodo Fratelli Carbone” l’olio naturale e genuino come una volta.

Leave a Reply